News

Arriva il Carnevale a Venezia dall' 11 al 28 Febbraio 2017

 

 

Ci siamo il Carnevale, la cui tradizione si perde nella notte dei tempi, sta aprendo le sue porte alla spensieratezza.
Quale occasione migliore per partecipare alla grande chermesse che si svolgerà a Venezia (30 km da Padova , raggiungibile con il treno in meno di mezz'ora ) e venirne piacevolmente coinvolti.

Il tema del Carnevale di Venezia 2017 che si svolgerà dall’11 al 28 febbraio, sarà nuovamente dedicato al “Creatum”,incentrato sulle antiche origini di Venezia .
Invita alla voglia di apparire, di strafare, di essere qualcun altro...

<<Il pubblico sarà intrattenuto dalla presenza di maschere liutai, vetrai, sarti che esporranno la loro merce nelle botteghe di Piazza San Marco e mostreranno la bellezza della loro arte. Un vero e proprio tuffo nella Venezia del '700 con attori e maschere che enfatizzeranno i momenti e i passaggi più importanti di tutte le attività artigianali.

Confermati anche la Festa sull’Acqua del’11 e 12 febbraio e i tre voli dal campanile di San Marco, quello dell’Angelo (domenica 19 febbraio), quello dell’Aquila (domenica 26 febbraio) e lo Svolo del Leon. Grande attesa in particolare per l'Aquila del Carnevale che verrà calata dalla torre del Campanile di San Marco al ritmo di musiche e danze storiche nella superba cornice della piazza in festa. Gran finale martedì grasso, quando il Carnevale di Venezia 2017 celebrerà le glorie di San Marco nello Svolo del Leon, maestoso gonfalone di San Marco, il leone alato su campo rosso che ha reso immortale la Serenissima Repubblica nel Mediterraneo e nel mondo.

La festa è una occasione irripetibile per ammirare i costumi della tradizione veneziana e si snoda in diversi appuntamenti che culminano, ogni anno, nell'elezione della Maria del Carnevale.

Infine la ballata del toro che ogni anno viene rappresentata per rievocare l’antichissimo aneddoto avvenuto il giovedì grasso dell’anno 1162. In questo giorno si festeggiava la vittoria del doge Vitale Michiel II sul Patriarca Ulrico di Aquileia con i 12 Feudatari ribelli e si festeggiava simbolicamente attraverso l'invio ai i successori del Patriarca dovevano inviare in dono al Doge in carica un toro e dodici porci ben pasciuti che rappresentavano il patriarca con i 12 porci-feudatari. Il rituale prevedeva un finale cruento con il taglio della testa del toro>>.

Arrivare a Venezia in treno è molto semplice, dalla stazione di Padova molti  sono i treni , che in meno di mezz'ora , arrivano alla stazione principale Venezia Santa Lucia.
Arrivati alla stazione di Venezia poi è possibile raggiungere qualsiasi punto del centro storico a piedi o in vaporetto
Per vedere gli orari dei treni, visita il sito di www.trenitalia.it, il costo di una corsa varia a partire dai € 4,00 a persona.
I biglietti si possono acquistare anche presso le tabaccherie di #Padova , oltre che alla stazione ferroviaria.

Prenota presso l'Hotel Eden entro il 10 Febbraio 2017 una camera matrimoniale (minimo due notti), contattando la posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando nelle note <<CARNEVALE VENEZIA 2017>>. Riceverai in omaggio due biglietti ferroviari di A/R per Venezia . Sono disponibili ancora  10 biglietti fino ad esaurimento...AFFRETTATi!

 

Per consultare il programma:
www.carnevale.venezia.it

foto di Venezia Today

 

Le 10 Botteghe storiche di Padova dove vale la pena fermarsi

 

 

Le 10 Botteghe storiche di Padova dove vale la pena fermarsi.

 

 

 

Un tuffo nel passato visitando le botteghe che dispongono degli allestimenti originali !

Padova vanta la presenza di botteghe e negozi storici in città , alcuni di loro già operativi fin dall'Ottocento e veri e propri esempi di architettura che si integrano con una vita quotidiana cittadina.

Sono per lo più dislocati nel centro storico e portano avanti una tradizione e una professionalità ,tanto che son stati premiati tra "Le imprese che hanno fatto la storia d’Italia".

Tra i più importanti e riconosciuti ve ne elenchiamo alcuni , ricordiamo in particolare il Mercato sotto il Salone o "Saeon",la galleria di botteghe che si trova al piano terra del duecentesco Palazzo della Ragione, probabilmente la più antica testimonianza della vocazione commerciale di Padova.

 

1.Casa del Parmigiano sotto il Salone nel mercato coperto.

Dal 1944 , una delle botteghe più antiche del “Sotto il Salone” , aperta dal “casolino” emiliano Enrico Derecchio arrivato proprio da Parma di appena venti metri quadri . Attualmente gestito dal padovano “doc” Roberto Carpanese dal 1964. un autentico personaggio delle Piazze. Sono in molti quelli che negli anni lo hanno visto fare la spola dal Ghetto, dove possiede un deposito attrezzato, a Sotto il Salone per rifornire il negozio a bordo del suo triciclo con cassone per le merci, forse l’unico ancora in circolazione.

Il negozio è frequentato da molti imprenditori, politici, artisti e anche famiglie nobili del centro, nonché da molti padovani dove si servono i migliori formaggi, ben 160, tra tutti il parmigiano -reggiano da cui il piccolo negozio ha preso il nome, salumi , pasta fresca, vini e oli e infine anche il baccalà .
Chiuso la domenica
Telefono 049.656891

2.Mercerie Al Salone sotto il Salone - Piazza dei Frutti, 10.

Nacquero nel 1913 in Piazza delle Erbe e trovarono l'attuale sede qualche anno più tardi nel 1926. Il negozio si trova al piano terra del Palazzo della Ragione affacciato sulla Piazza della Frutta , dove un tempo si trovava l'antico porticato del palazzo: ne è testimonianza una coreografica colonna in marmo rosso che suddivide i due banconi del locale. La colonna conserva anche un ricordo della Seconda Guerra Mondiale quando un attacco alleato colpì con un colpa di mitra i serramenti esterni del negozio, finendo per scheggiarla. Il negozio vende bottoni , pizzi, filati, perle e cerniere , bavaglini e accessori per le scuole materne personalizzati con il nome ricamati a macchina, nastri e addobbi vari.

Telefono 049.8760672- Chiuso la domenica

3.Drogheria Ai Due Catini d'Oro in Piazza della Frutta 46,

Il negozio si trova sotto la “torre dell'Angelo” , in prossimità del "Canton delle Busie", chiamato così perchè in questo punto avvenivano gli incontri tra i commercianti (nel muro sono ancora visibili le unità di misura padovane, scolpite per evitare le truffe). Il nome del negozio deriva da quello dei piatti della bilancia(i catini), che compaiono nell'insegna originale, una bilancia con due catini d'oro. Le due colonne ai lati dell'ingresso, sormontate da due capitelli finamente lavorati, sono state prelevate nel corso del Settecento dalla Basilica di Santa Giustina.
Dal 1775 la boutique delle spezie, dei dolciumi e dei prodotti di difficile reperibilità.
Chiuso la domenica
Telefono 049.8750623

4.Coltelleria Valesio Eugenio Via Gorizia 8
Dal 1929 in attivo. I suoi fondatori provenivano da Paularo nella Carnia, i migliori arrotini italiani. A Valesio continuano ad affidare le loro lame numerosi chef di alto livello.
Chiuso la domenica mattina e il lunedì mattina
Telefono 049 876 2692

5.Mercato del Tessuto Via Roma 21
Il negozio si trovava prima in Via S.Martino e Solferino, dove esisteva un punto vendita di effetti militari fuori uso e di rigattiere. Nel 1938 si trasferì in Via Roma e aggiunse la vendita di tessuti all'ingrosso e al minuto.
Chiuso la domenica e il lunedì mattino
Telefono 049.8072105

6.Casa del Cuoio dal 1953 Via Eremitani 25
Lo storico negozio padovano noto per la vendita i prodotti per calzolaio all'ingrosso e al dettaglio. Oggi può vantarsi di essere l'unico vero “ombrellaio” di Padova.
Chiuso la domenica e il lunedì mattina
Telefono 049.8757393

7.Cartoleria Prosdocimi Piazzetta Pedrocchi 10-13
La storia della cartoleria inizia nel 1900, in quei anni il locale teneva aperto 10 ore al giorno, compresa la domenica mattina. Ancora oggi è sinonimo di cartoleria di qualità.
Chiuso la domenica
Telefono 0498751368

8.Antica Farmacia Al Duomo Via Daniele Manin, 67.

La Farmacia Al Duomo è una delle più antiche di Padova: originariamente chiamata "Al pomo d'oro", è ospitata al piano terra della Casa dello Speziale, un edificio di grande valore storico e artistico . La Farmacia è citata nei registri comunali fin dal 1686, ma è presumibile che fosse adibita a questo uso fin dalla costruzione dell'edificio, nel 1416. Il palazzo fu modificato nel 1528 da Bartolomeo Cavazza da Sossano (che ebbe a bottega il giovane Andrea Palladio) e in seguito finemente affrescato da Domenico Campagnola. Nel 2011 la Farmacia ha ricevuto il riconoscimento "Le imprese che hanno fatto la storia d’Italia", per essere una tra le attività italiane più antiche. Oltre ai medicinali classici, la Farmacia dispone di una vasta gamma di prodotti e servizi come prodotti galenici, erboristici, omeopatici, integratori alimentari, e prodotti per intolleranze alimentari.

Telefono 049.8758363

9.Drogheria Preti Prato della Valle 26.

La Drogheria Preti fu aperta negli anni Venti da Giuseppe Preti in Prato della Valle, e si trova all'incrocio con Via Belludi (che al tempo ancora non esisteva), il grande viale che porta alla Basilica del Santo. La drogheria fu realizzata nei locali precedentemente occupati da una Farmacia, di cui il negozio conserva ancora oggi gli arredi ottocenteschi(vetrine, serramenti, bancone, armadi e accessori per l'esposizione di alcune merci), ed è vincolata dalla Soprintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici del Veneto. Tra i banchi e le vetrine del negozio si possono trovare tantissimi prodotti particolari:Tra i più ricercati ci sono varie qualità di frutta secca e candita, tra cui ad esempio violette e rose, spezie in frutti e semi interi o in polvere, lieviti, una ottima selezione di cioccolata e miele, tra cui quello di Barena, il puro succo di liquirizia di Calabria in polvere, caglio ed estratti per la preparazione dei liquori. Moltissimi anche i prodotti per la manutenzione della casa, dagli acidi ai detergenti, dalle cere agli impregnanti, dalle colle alle resine per il restauro, e poi pigmenti, pennelli, colori a olio, talco ai saponi di Marsiglia ed Aleppo.

Telefono 049.8750970- Aperto dal Lunedì alla Domenica 9:00-19:30

10.Zin & Lucia Via Gorizia, 2

Una storica cappelleria aperta a Padova nel 1920 dai coniugi Zin e De Lucia, che già dal 1879 producevano e vendevano i loro cappelli come ambulanti nella zona di Camisano Vicentino. Il negozio si trova al piano terra di un prestigioso palazzo che nel Trecento fu abitato da Lombardo della Seta segretario dei signori Carraresi (i signori di Padova) e grande amico del poeta Francesco Petrarca. Il negozio propone accessori di tutti i tipi: cravatte,bretelle, sciarpe, foulard, guanti, ombrelli, bastoni da passeggio e naturalmente cappelli e berretti da uomo e donna di grande qualità. Il negozio è rivenditore esclusivo di Borsalino e Panizza, due dei marchi italiani più prestigiosi del settore. Vende anche le “feluche” , i tradizionali copricapi utilizzati dalla goliardia padovana universitaria.

Telefono 049.8751656- Giorno di chiusura domenica e lunedì mattina

  

Le Ville Venete

 

Le Ville Venete, un patrimonio storico-artistico-culturale unico al mondo. Luoghi disegnati dal Palladio, affrescati dal Veronese o dai Tiepolo e un tempo abitati dai nobili veneziani della Serenissima Repubblica.


Molte le proposte per visitarle :
- attraverso il naviglio del Brenta da marzo a ottobre, con la romantica minicrociera "‪#Burchiello‬" veneziano del '700, da ‪#‎Padova‬ (imbarco Portello ) a Venezia e viceversa.

Il Burchiello veniva utilizzato dai ceti veneziani più facoltosi per raggiungere dalla città le loro Ville in campagna.
Erede delle antiche tradizioni, solca le acque del Brenta con lento incedere, mentre le guide a bordo illustrano la storia, la cultura e l'arte testimoniata dalle Ville del Brenta.
Oggi è una moderna e confortevole imbarcazione, dotata di cabina con comodi divani, di un ponte panoramico che consente ai passeggeri la massima visibilità,di aria condizionata, di bar e servizi igienici.

- con una "Carta dei Servizi" che offre ai turisti un'ulteriore garanzia di qualità e ospitalità.
Consulta il sito ufficiale http://www.veneto.eu

- con "VilleCard" , una combinazione di offerte, al mezzo pubblico per raggiungere le Ville, alla degustazione enogastronomica, , allo fare shopping
Consulta il sito ufficiale http://www.rivieradelbrenta.com

 

 

 

Clicca qui sotto e si aprirà il video :

https://www.youtube.com/watch?v=eSKv3Hnv7mQ

 


 

Maratona di Sant'Antonio - 17 aprile 2016

17 aprile 2016 la ‪#‎MaratonadiSantAntonio‬ 2016 a ‪#‎Padova‬ sta per arrivare e la città si sta preparando.

Risale al 30 aprile del primo anno del nuovo millennio la prima edizione di uno degli eventi più attrattivi proposti dalla città del Santo. Partendo da Campodarsego, la 42 chilometri arrivava fino a Padova, in Prato della Valle, passando per Camposampiero, e, da qui, ripercorreva il cammino di Sant'Antonio verso l'Arcella, il suo ultimo viaggio prima della morte, compiuto il 13 giugno 1231.

Sarà una nuova maratona, quella che avrà luogo il 17 aprile 2016. Il tracciato, con partenza e arrivo a Padova, prenderà il via all’interno della pista di atletica dello stadio Euganeo e, passando per Rubano, Selvazzano e Teolo, si snoderà verso la zona dei Colli Euganei, giungendo nel cuore pedonale di Abano Terme, sfilando davanti al Kursaal ed allo storico hotel dell’Orologio, per tornare verso la città del Santo.

In occasione della Maratona di Padova si sta organizzando un'iniziativa collegata all'evento sportivo, che si chiama "La Maratona del Gusto" e si rivolge a tutti i pubblici esercizi: ristoranti, trattorie, pizzerie, bar, pasticcerie e gelaterie.

Ogni esercizio aderente all'iniziativa si impegna a proporre, per tutto il mese di aprile, almeno un piatto o prodotto del territorio che sia "energeticamente sostenibile", vale a dire in linea con i princìpi salutistici dello sport. I clienti-consumatori vivranno così un vero percorso enogastronomico alla scoperta di piatti tipici, tradizionali, artigianali ma, soprattutto, salutari.

Largo quindi a piatti vegetariani, ipocalorici, ma anche a pasticcini con più frutta fresca e meno zuccheri
raffinati, per non parlare di mix di estratti di frutta e verdura rigeneranti e tonificanti. Ogni professionista
della gastronomia potrà dunque dare sfogo alla sua fantasia per creare e proporre nuovi piatti, rielaborando le
proposte della tradizione culinaria padovana, oppure inventandone di nuove.

Il cliente potrà scaricare sul sito della maratona di Padovawww.maratonasantantonio.it una scheda dove
raccogliere i timbri degli esercizi dove si reca a degustare le pietanze “sport-friendly”. Una volta raggiunti i
42 timbri (simbolicamente, uno per ogni chilometro della maratona), verrà premiato con un diploma di
riconoscimento e una maglietta della maratona di Padova. Altri premi saranno definiti per i clienti che raccoglieranno almeno 10 timbri e 21 timbri.

In Prato della Valle l’Expo vi sarà uno spazio espositivo di circa 1500 mq interamente dedicato al mondo della corsa e dello sport in generale. Un’occasione unica per aziende, sponsor e istituzioni di raggiungere migliaia di persone che ogni anno si riversano in Prato della Valle nel weekend della maratona. L’Expo, strategicamente situato nella zona arrivo della maratona, rimarrà aperto al pubblico per 3 giorni consecutivi, da venerdì 15 a domenica 17 aprile, e sarà principalmente: . centro di accoglienza per gli atleti iscritti alla gara che qui verranno a ritirare i numeri di pettorale e le sacche gara.

 

Cerca

18-12-2017
19-12-2017
  • Sconto Online EDEN10
  • 10% su listino
  • Lo sconto si applica se la prenotazione viene eseguita tramite il booking online (inserendo il codice sconto EDEN10) o tramite la form contatti (in automatico)
 
  • Sconto Online EDEN12 Dicembre 2017
  • 12% su listino
  • Lo sconto si applica se la prenotazione viene eseguita tramite il booking online (inserendo il codice sconto EDEN12) o tramite la form contatti (in automatico) Non cumulabile con altre promozioni

 

 
  • Accoglienza ospedaliera
  • 15% sul listino
  • Richiesto certificato di ricovero e minimo 2 notti di pernottamento
  • Chiedi disponibilità e compila il form contatti (inserendo nella richiesta ACCOGLIENZAOSPEDALE