Piatti locali

Un caffè..tutto crema e gusto..alla menta.

 

 

Il Caffè padovano alla menta

Ricetta storica legata a Francesco Pedrocchi, ma soprattutto a suo figlio Antonio che nel 1826 progettò una torrefazione compresa di mescita che divenne il ritrovo degli intellettuali dell’epoca.

Sopra una base espresso si posa la panna, il latte e una spolverata di cacao, ma la particolarità (che risale proprio a un vezzo intellettuale di riconoscimento estetico) è l’utilizzo delle sciroppo di menta per rievocare i colori del Caffè Pedrocchi.

Per creare la crema da aggiungere al caffè si consiglia di unire lo sciroppo, il latte e la panna  ed emulsionare con uno shaker fino a che il composto risulti ben aerato.

Preparazione

Per prima cosa di montano 50 g di panna con 1 cucchiano di zucchero. Si mescola poi lo zucchero restante con 2 cucchiai di cacao amaro in polvere e con 5 cucchiai di latte freddo.
Si fa cuocere il latte con la miscela appena preparata e si mescola il tutto con 200 g di caffè bollente insieme a 3 cuchiai di sciroppo alla menta.
Si aggiunge poi gradualmente la panna senza mescolare.
Per abbellire, si versa lo sciroppo alla menta sopra la panna insieme a foglioline di menta e cacao in polvere.

 

Un tuffo nel cuore di Padova e nelle sue tradizioni !

Le Millefoglie di Graziati

Un Must dei padovani e dei turisti !!

Tre sottili strati di sfoglia e una morbida crema: nessun segreto, solo ingredienti genuini e la possibilità di gustarla sui tavolini , sistemati sul plateatico di Piazza della Frutta. Uno dei dolci preferiti dai padovani che ne mangiano a palate, tra una passeggiata e l'altra in centro storico.

Che dire...chi non c'è mai stato non conosce Padova!!

....<<La Millefoglie di Graziati è unica : ne abbiamo assaggiate davvero tante, ma la Number One è solo la sua! La crema all'interno è "super", diversa dalle altre, molto ma molto più buona. La pasticceria si trova in centro nel pieno del fervore cittadini, tra i suoi mercati e i negozi storici...>>


L' Aperitivo per eccellenza a Padova...lo Spritz !! Un vero cult !!

Lo Spritz si presta a diverse interpretazioni : il vino bianco utilizzato per essere fermo o frizzante con l'aggiunta di Aperol o Campari. Raggiunge normalmente i 12/15 gradi , composto in parti uguali di vino bianco/prosecco , acqua gassata/seltz e Aperol, servito con ghiaccio e guarnito da una fettina di arancia o una scorzetta di limone e opzionalmente da un'oliva.

Il nome della bevanda sembra avere origine nel periodo della dominazione austro-ungarica , quando i soldati austriaci, per ridurre la gradazione alcolica dei vini locali a cui non erano abituati, chiedevano di allungare con seltz o con acqua frizzante: il nome deriverebbe quindi dal verbo "spritzen" che significa spruzzare, riferito appunto alla pratica di aggiungere acqua nel vino.

Tutti i giorni  prima di pranzo e a partire dal tardo pomeriggio (happy hour) , molti studenti, gli stessi padovani e i turisti di passaggio, si ritrovano nelle piazze e nelle vie adiacenti per consumare la bevanda tipica...lo Spritz accompagnato da stuzzichini, olive, pizzette e le classiche patatine. L'aperitivo è servito in tutti i bar e in tutti i locali di Padova e provincia, ad eccezione di alcune enoteche che servono esclusivamente vino più tradizionali . Le piazze di Padova: Piazza delle Erbe, Piazza dei Frutti e Piazza dei Signori, Piazza Duomo e il Ghetto (l'ex ghetto ebraico), il Liston del centro sono i luoghi più frequentati , plateatici dei locali adiacenti dove potersi comodamente sedere , degustare l'aperitivo e fare due chiacchiere in buona compagnia.


 

 

 

Una tradizione... a Padova

Quei cibi che non possono mancare nella collezione culinaria di ogni padovano e dei turisti che vengono in città.


La Folperia di Max e Barbara. Il meglio dello Street Food a Padova .

 

In Piazza della Frutta tutti i pomeriggi ,d alle ore 17,00 circa, compare il banco mobile della Folperia di Max e Barbara, autentica icona dello street-food padovano, che propone specialità gastronomiche a base di pesce, primi tra tutti i folpetti.

I folpetti, una delizia della cucina veneta, sono moscardini lessati in acqua, sale alloro e vino rosso, serviti affettati accompagnati da una salsa verde a base di prezzemolo tritato, olio extravergine di oliva e sale, e con del pane in accompagnamento, il tutto si assaggia "on the Street".


 


Pizzeria da Orsucci in Corso Vittorio Emanuele II a Padova.

 

<<Non é un ristorante, non é una pizzeria, ci sono due tavoli in inverno e cinque d'estate, spesso mangi in piedi, la pizza non é come quella che sei abituato a mangiare in giro ma se la provi non riesci piú a farne a meno, é la piu buona che c'é. Paola e Marco e i ragazzi che ci lavorano hanno creato un bel ambiente dove puoi altre a mangiare bene conoscere un sacco di gente >>...

E' considerato un vero e proprio pezzo di storia di Padova. Esiste da sempre e non è mai cambiata.

 


 

Pizzeria Orsucci in Corso Vittorio Emanuele II


10 Panini da provare a Padova dalla Zita in Via Gorizia, 12.

 

Dalla Zita era anticamente una vecchia osteria dove i padovani erano soliti fermarsi a mangiare il panino con la porchetta, accompagnandolo a un’“ombra” di vino. Oggi, dopo oltre 150 anni, il locale è gestito da Roberta Francescon e sua figlia Laura Camporese. Piccolo, senza tavoli, e con le pareti di legno, Dalla Zita conserva tutta la genuinità di una volta: la porchetta è ancora il prodotto di punta, ma la scelta dei panini è vasta, oltre 200 tipi, e fantasiosa, così come i loro nomi segnati su cartoncini colorati appesi al muro.


  

 

 

Cerca

18-12-2017
19-12-2017
  • Sconto Online EDEN10
  • 10% su listino
  • Lo sconto si applica se la prenotazione viene eseguita tramite il booking online (inserendo il codice sconto EDEN10) o tramite la form contatti (in automatico)
 
  • Sconto Online EDEN12 Dicembre 2017
  • 12% su listino
  • Lo sconto si applica se la prenotazione viene eseguita tramite il booking online (inserendo il codice sconto EDEN12) o tramite la form contatti (in automatico) Non cumulabile con altre promozioni

 

 
  • Accoglienza ospedaliera
  • 15% sul listino
  • Richiesto certificato di ricovero e minimo 2 notti di pernottamento
  • Chiedi disponibilità e compila il form contatti (inserendo nella richiesta ACCOGLIENZAOSPEDALE