Eventi

"L'Europa in Prato" dal 29 aprile al 01 maggio 2018

L’Europa in Prato”, manifestazione che si terrà in Prato della Valle a Padova da domenica 29 aprile a martedì 1 maggio, consiste in tre giorni di bancarelle colorate e internazionali, provenienti da Stati diversi (Austria, Germania, Inghilterra, Belgio, Spagna, Francia, Svezia, Ungheria, Svizzera e Russi), oltre che da molte regioni d’Italia. Come ogni anno, Prato della Valle ospita questo tradizionale appuntamento, un mercato internazionale del commercio ambulante con vendita di oggettistica e specialità enogastronomiche formato da circa 150 bancarelle che aspettano i cittadini padovani e tutti i visitatori. Durante la manifestazione, nella splendida cornice di Prato della Valle, si possono gustare e acquistare specialità alimentari come salumi, formaggi, cioccolate, dolci e piatti pronti della gastronomia di ciascun paese, oltre a toccare con mano i manufatti più caratteristici dell’artigianato etnico e folcloristico delle località presenti. Tante facce e tante tradizioni diverse vanno a comporre questo mercato unico nel suo genere. L’evento storico, con numeri ormai consolidati e sempre in aumento, porterà nella città veneta visitatori da tutta Italia, ansiosi di poter girare fra gli stand provenienti da ogni angolo d’Europa. L’idea, che fin dalla prima edizione anima il mercato europeo, è l’incontro degli operatori italiani su aree pubbliche con i colleghi europei e non solo, attraverso l’esposizione e la vendita di prodotti tipici delle nazioni di provenienza. Il circuito degli espositori è selezionato e di altissimo livello per la varietà, la qualità e l’originalità dei prodotti presentati.

___________________________________________________________________________________________

Be Comics - Rivoluzione Galileo - Planetario . Marzo 2018 a Padova

 ______________________________________________________________________________________________________________________

Padova dal 23 al 25 marzo

Grandi star del fumetto nazionale ed internazionale, una straripante area mercato, i vostri giochi preferiti ed un’elettrizzante area videogames; il divertimento continua con spettacoli cosplay e irrefrenabili YouTuber!
Nella prima edizione Be Comics! ha ospitato le maggiori case editrici italiane dedicate al fumetto, con decine di ospiti nazionali e internazionali e una serie di incontri, che hanno registrato il tutto esaurito: anche per il 2018 il Centro Culturale Altinate San Gaetano sarà il cuore degli eventi e le iniziative dedicate agli appassionati della Nona Arte.
Non solo un ricco programma culturale, che quest’anno offrirà un ampliamento degli spazi incontri e workshop e che darà ampia visibilità agli autori e alle novità editoriali, ma anche live di musica e disegno e un’area dedicata agli ospiti, che si alterneranno per offrire al pubblico la possibilità di vedere dal vivo la nascita di una tavola, con dediche e speciali signing session.
 
Centinaia di persone hanno affollato i tavoli da gioco della prima edizione di Be Comics! e quest’anno abbiamo voluto dare ancora maggiori spazio a questa passione: all’interno di uno dei padiglioni della Fiera di Padova, recentemente rinnovato per ospitare nuovi tipi di manifestazioni ed eventi, daremo vita a tornei, simulazioni e prove “sul campo” di decine di giochi da tavolo, di strategia, avventura, gestione risorse, cooperazione, ruolo, carte.
Naturalmente non mancheranno i momenti dedicati ai collezionisti e agli appassionati di modellismo e miniature tridimensionali.
Un’occasione unica per vivere le proprie passioni e scoprire le principali novità di settore, accompagnati da alcuni dei più importanti e rappresentativi protagonisti di questo affascinante mondo.
 
Il pubblico nostalgico (ri)scoprirà il proprio passato videoludico grazie al retrogaming, che sempre più coinvolge anche le nuove generazioni, ma non mancherà una delle novità del settore più rilevanti: l’area eSports, dedicata a questa disciplina che sempre più sconfinerà nell’ambito sportivo.
Il palco – principale area di attrazione, appositamente allestita per la manifestazione – sarà il cuore dei tornei e delle esibizioni degli youtuber.
Chi ama riprodurre fedelmente i personaggi dei propri anime, manga e fumetti preferiti troverà anche in questa edizione eventi e spazi dedicati alla passione Cosplay: sarà uno degli spazi più attrattivi e innovativi della Fiera di Padova a ospitare il Palco che alla domenica pomeriggio sarà al centro della gara tra i cosplayer di tutta Italia.
In collaborazione con Epicos, saranno organizzati raduni e momenti dedicati agli appassionati del genere, che saranno i benvenuti anche tra le vie e le piazze cittadine.
Non mancheranno gli stand nei quali acquistare accessori e abiti per poter completare il proprio costume o iniziare ad approcciare questa straordinaria passione.
 

Le mostre di Be Comics. Arte e fumetto!

Anche in questa edizione di Be Comics Padova non mancheranno le mostre dedicate al fumetto. Il Centro Culturale Altinate San Gaetano sarà la location privilegiata in cui verranno esposte opere di alcuni tra i più noti fumettisti italiani e proposte innovative dal mondo della nona arte , del comics & games e della cultura pop in genere ma non solo il centro Altinate!

Manara Fantasioni. (Dal 10 al 25 marzo presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano)

Milo Manara , noto nel mondo per i suoi disegni erotici, nel corso della sua lunga carriera ha affrontato anche il mondo del fantastico e della fantascienza. A Be Comics oltre 40 tavole che vanno dalla speculazione distopica di Fone ai surreali pastiche di Giuseppe Bergman, e dalla reimmaginazione di Barbarella ai temi della manipolazione genetica in Fuga da Piranesi, fino agli omaggi a Star Wars offrono una chiave di lettura originale al lavoro di Manara.

Dall’Horror alla MarvelVisione. (Da sabato 10 a domenica 25 marzo presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano)

Una mostra molto attesa indubbiamente, da tutti gli appassionati e punta di orgoglio per gli organizzatori. Per la prima volta in Italia, una mostra dedicata a Gabriel Walta, uno dei disegnatori più apprezzati del panorama americano degli anni Duemila, dall’horror ai successi Marvel ed ospite di Be Comics. In mostra una selezione di oltre 40 tavole, schizzi e dipinti che attraversano la sua carriera iniziata in Spagna, con progetti personali e in team con lo sceneggiatore El Torres, e maturata negli Stati Uniti nei lavori per le grandi firme dell’horror letterario (Clive Barker, RL Stine) e fumettistico (Vertigo, IDW). La sua grande duttilità nel disegno, legato alle tecniche tradizionali come pennino, acquerello o acrilico, lo ha proiettato tra i top artist Marvel, prima per gli X-Men e poi sulla premiata serie Visione, fino al recente rilancio di Dr. Strange.

Le femmine fantastiche. (Da sabato 10 a domenica 25 marzo presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano)

Tra i maggiori talenti del fumetto europeo, e autore del manifesto ufficiale della manifestazione, Manuele Fior ha spesso messo al centro dei suoi fumetti donne decisive, complesse e singolari. A loro Be Comics! dedica una mostra che presenta, per la prima volta, un percorso intorno alla figura femminile nel lavoro di Fior, attraverso 60 opere fra tavole originali, illustrazioni, studi di colore e schizzi. Lucia, Else, Dora, le protagoniste dei tre suoi graphic novel più importanti, sono persone comuni ma “che fanno ruotare le cose, imprimono movimento” e la cui ordinarietà può convivere persino con doti straordinarie, ai confini della fantasia. In anteprima esclusiva, la mostra esporrà anche alcune tavole dal prossimo graphic novel dell’autore, Celestia.

Roboto – Giganti d’acciaio. (Da venerdì 23 a domenica 25 marzo presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano)

Se Mazinga e Jeeg Robot hanno tutti da poco superato i 40 anni dagli esordi in Giappone, il loro ricordo coincide ormai con un pezzo di storia della cultura pop. Una mostra speciale celebra la fantasia e l’abilità tecnica dei creatori dei maggiori “super robot” della televisione, con una selezione di preziosi cels originali – fogli di acetato usati dai disegnatori delle animazioni – dedicati a serie come Daitarn 3GundamDaltaniusVoltus 5 e accompagnati da action figures di particolare pregio e rarità. La mostra è organizzata in collaborazione con Nemo Academy di Firenze

Il ritorno de “Il corvo”. (Da sabato 10 a domenica 25 marzo presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano)

In occasione dei 30 anni dalla creazione, Il Corvo, icona dark degli anni ’90, personificazione della vendetta, torna sulla scena con nuove storie, realizzate e ambientate in Italia, per una inedita co-produzione internazionale tra Edizioni BD e IDW Publishing. La mostra esporrà, in anteprima esclusiva per Be Comics!, tavole originali, disegni preparatori e copertine firmate da Werther dell’Edera e Matteo Scalera, interpreti grafici del mito creato da James O’Barr.

Mercurio Loi Cover Art. (Da sabato 10 a domenica 25 marzo presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano)

Gli schizzi e tutti i disegni originali delle copertine realizzate da Manuele Fior per la serie Mercurio Loi, pubblicata da Sergio Bonelli Editore. Ambientata nella Roma di inizio Ottocento, la serie mette in scena le avventure di un curioso di professione, un intellettuale dall’ingegno straordinario che si muove in un dedalo di misteri, intrighi ed eventi – solo in apparenza – di ordinaria vita urbana. Nelle sue copertine, stilizzate ed eleganti, Fior riesce a dare forma al seducente feuilleton del creatore Alessandro Bilotta, in un binomio che ha sorpreso critica e pubblico per l’originale intensità del racconto. La mostra sarà accompagnata da un dialogo tra Bilotta e Fior, per la prima volta a confronto sui temi e lo stile di Mercurio.

La Crepa. (Da sabato 10 a domenica 25 marzo presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano)

Da uno dei libri più potenti ed emozionanti del 2017, opera del fotografo Carlos Spottorno – già vincitore di un World Press Photo Award – e del giornalista Guillermo Abril, una mostra che presenta alcuni scatti e l’originale trattamento grafico sulle immagini per la creazione de La Crepa. Un racconto di quanto accade alle frontiere dell’Unione Europea, tra viaggi della speranza, estremi gesti di accoglienza ma anche razzismo e cinismo politico, il tutto reso con un innovativo linguaggio al confine tra fotoreportage, fotoromanzo e graphic novel

Piccole Storie di animali ed altri colori. (Da sabato 10 a domenica 25 marzo presso l’orto botanico-giardino della biodiversità)

Il fumettista italiano più candidato ai prestigiosi Eisner Awards, Federico Bertolucci, presenta in una mostra il suo lavoro per bambini più noto e tradotto all’estero. Le Piccole Storie è una serie, pubblicata in Italia da Renoir Comics, che racconta la scoperta della natura, esplorata da uno scoiattolo e un cagnolino che girano il mondo, su un aeroplanino di cartone o in un sommergibile portatile, viaggiando tra i luoghi dove vivono gli animali. In esposizione saranno visibili materiali originali e digitali, studi e tavole finite, in cui emerge tutta l’abilità tecnica e la grazia espressiva che ha reso Bertolucci uno dei disegnatori e coloristi più apprezzati dell’editoria per ragazzi. In anteprima esclusiva saranno presenti, inoltre, alcune tavole dal nuovo Brindille, in uscita nel 2018. (Ingresso libero con biglietto dell’Orto Botanico)

Epos + Brodowsky. (Da venerdì 23 a domenica 25 marzo presso Radio Sherwood)

Presso Radio Sherwood in vicolo Pontecorvo, Be Comics! presenta in esclusiva le prime tavole dal nuovo graphic novel di Marco Galli per l’etichetta Stigma, di cui il libro rappresenta la prima pubblicazione, prevista ad aprile 2018. Èpos racconta di un uomo ordinario il cui mondo è sconvolto da una catastrofe imprecisata. Un noir post-apocalittico e metafisico che parla di una società incapace di reagire o, forse, di un abbaglio: la nostra società è già spacciata da tempo? Con pennellate nere essenziali, Galli presenta la sua “linea chiara” in toni di grigio. Nella mostra saranno inoltre visibili pagine tratte da Le incredibili avventure di Brodowsky, breve storia di fantascienza (a colori), che mette in scena un fumetto letto dai personaggi di Èpos. Un dittico futuristico e dolente, primo passo per un marchio che si annuncia tra le più interessanti novità editoriali del 2018.

Treasure Chest, Tributo per Akyra Toriyama. (Da sabato 10 a domenica 25 marzo presso la Libreria Banzai)

I mondi fantastici e le commedie di Akira Toriyama, il creatore di Dragon Ball e Dr. Slump, hanno segnato generazioni di spettatori e lettori in tutto il mondo. In Italia, dove i suoi anime sono arrivati sin dal 1983, ed i manga dal 1995, Toriyama non smette di ispirare scrittori e disegnatori, al punto che 31 autori hanno realizzato uno speciale tributo a fumetti. Treasure Chest espone una selezione di pagine dalle ventuno storie che compongono l’omonima antologia pubblicata da DayJob Studio. Presentata da un testo di LRNZ, la mostra è un viaggio attraverso l’azione, le atmosfere spensierate e le invenzioni di un protagonista dell’immaginario.

Trovate tutte le info ed il programma di Be Comics Padova saranno comunicate sul sito ufficiale: http://www.becomics.it/.  

________________________________________________________________________________________________________________________

 

Rivoluzione Galileo. La scienza incontra l’arte.”

Dopo Galileo nulla fu come prima. E non solo nella ricerca astronomica e nelle scienze, ma anche nell’arte. Con lui, il cielo passa dagli astrologi agli astronomi.

La mostra (Padova, Palazzo del Monte di Pietà, dal 18 novembre 2017 al 18 marzo 2018), concepita da Giovanni C.F. Villa per la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo racconta, per la prima volta, la figura complessiva e il ruolo di uno dei massimi protagonisti del mito italiano ed europeo. In un’esposizione dai caratteri del tutto originali, dove capolavori assoluti dell’arte occidentale in dialogo con testimonianze e reperti diversi, consentono di scoprire un personaggio da tutti sentito nominare ma da pochi realmente conosciuto.

Dalla mostra emerge l’uomo Galileo nelle molteplici sfaccettature: dallo scienziato padre del metodo sperimentale al letterato esaltato da Foscolo e Leopardi, Pirandello e Ungaretti, De Sanctis e Calvino. Dal Galileo virtuoso musicista ed esecutore al Galileo artista, tratteggiato da Erwin Panofsky quale uno dei maggiori critici d’arte del Seicento; dal Galileo imprenditore – non solo il cannocchiale ma anche il microscopio o il compasso – al Galileo della quotidianità. Poiché l’uomo, eccezionale per potenza d’intuizione e genio scientifico, lo era anche nei piccoli vizi e debolezze, quali gli studi di viticoltura e la passione per il vino dei Colli Euganei – rifiutando la “vil moneta” baratta i suoi strumenti di precisione con vino “del migliore” – o la produzione e vendita di pillole medicinali.

Per documentare “Rivoluzione Galileo” Giovanni C.F. Villa riunisce in Palazzo del Monte di Pietà a Padova un numero impressionante di opere d’arte, a partire dagli splendidi acquerelli e schizzi dello stesso Galileo, che mostrano la sua altissima qualità di disegnatore. Lo scienziato era del resto un attento osservatore dell’arte, come confermano i commenti salaci su delle tarsie lignee – “prive di morbidezza e fatte di legnetti” – ma anche su Arcimboldo, autore di “capricci che hanno una confusa ed inordinata mescolanza di linee e colori”. L’influenza delle conquiste galileiane e della scienza moderna sulla cultura artistica è evidente già nel primo Seicento: con la minuziosa resa della natura, come testimoniano le straordinarie opere dei Brueghel e di Govaerts, ma anche in una pittura che recepisce immediatamente la prorompente portata delle ‘macchine’ di Galileo.

Nel 1610 Galileo pubblica il Sidereus Nuncius, e un effetto immediato si può scorgere nella celebre Fuga in Egitto di Adam Elsheimer, prima raffigurazione della Via Lattea. E poi in una sequenza di artisti capaci di raffigurare la luna così come vista con il cannocchiale, tanto che una notevole sezione di mostra racconta proprio la scoperta della luna da Galileo fino ai giorni nostri. Anche il genere della natura morta sviluppa nuove formule compositive: i simboli della vanitas  lasciano il posto ad una raffigurazione documentaristica legata allo sviluppo delle scienze naturali. E poi un racconto iconografico per capolavori, tra le quali spicca il dipinto del Guercino dedicato al mito di Endimione, con una delle prime raffigurazioni del cannocchiale perfezionato dallo scienziato pisano. Tra gli anni Venti e Trenta del secolo prende vita una vera e propria “bottega” galileiana, ovvero una generazione di artisti (Artemisia Gentileschi, l’Empoli, Stefano Della Bella, ecc.) in grado di condividere le suggestioni offerte dalla lezione dello scienziato. Come le Osservazioni astronomiche di Donato Creti ora in Pinacoteca Vaticana: straordinarie tele raffiguranti stelle e pianeti ritratti in modo da mostrare l’aspetto che presentano al telescopio, evocando le scoperte galileiane.

Giovanni C.F. Villa porta i visitatori anche dentro alla “costruzione” del mito galileiano in epoca ottocentesca. Si era nel 1841 quando il Granduca Leopoldo II di Lorena costruiva, in Palazzo Torrigiani, la Tribuna di Galileo, straordinario ambiente immaginato quale sintesi iconografica della scienza sperimentale, da Leonardo a Galileo. Dopo il centrale episodio fiorentino di Santa Croce, eternato da Ugo Foscolo, l’Ottocento diviene il secolo dei monumenti dedicati a Galileo. Ecco allora Pisa, Roma, la Loggia degli Uffizi a Firenze per giungere alla trentaseiesima statua dei grandi padovani in Prato della Valle. A sancire il mito di Galileo accanto a quello di Dante, lo scienziato-umanista capace di una rivoluzione epocale per l’umanità ampiamente riverberata nell’arte.

La mostra sviluppa un’ampia sezione d’arte contemporanea che da Previati e Balla giunge fino ad Anish Kapoor, presente in mostra con l’opera di apertura.

Ingresso

Biglietti:
intero 12 euro;
ridotto 10 euro per gruppi di adulti in visita guidata organizzata con gratuità per 1 accompagnatore, gruppi di adulti in visita guidata a orario fisso, visitatori di età compresa tra 6 e 18 anni, over 65, studenti universitari, insegnanti con documento, categorie convenzionate;
gratuito per bambini fino a 5 anni, portatori di handicap e 1 accompagnatore, giornalisti con tesserino, militari.

Visite guidate (max 25 persone a gruppo)
Visite guidate gruppi adulti: 75 euro
Visite guidate in lingua: 85 euro
Visite guidate con linguaggio italiano dei segni: 90 euro

Speciale scuole
Biglietto 2 euro per studente e ingresso gratuito per 2 accompagnatori (tariffa valida per gli studenti di tutte le scuole).
Visite guidate tematiche o laboratori didattici: gratuiti per le scuole delle province di Padova e Rovigo; 40 euro per tutte le altre scuole.

Per informazioni e prenotazioni

telefono 0425 460093
Call center attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:30 alle 18:30; sabato dalle 9:30 alle 13:30
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito www.mostrarivoluzionegalileo.it

_______________________________________________________________________________________________________________________

 

 Marzo al Planetario di Padova

Planetario di Padova, tutti gli eventi di marzo 2018 Eventi a Padova

Il Planetario di Padova consolida anche per il 2018 le proposte del 2017, proponendosi con i suoi 250mila visitatori dal giorno della sua inaugurazione, come una delle realtà importanti della città di Padova. Ci saranno anche per il nuovo anno le interessanti proposte degli anni scorsi e in particolare: la nuova lezione “live” pensata per presentare le scoperte di Galileo Galilei agli alunni delle scuole primarie: Scopri il cielo con Galileo; quattro nuovi filmati da abbinare alle lezioni dal vivo: Vacanze nel Sistema solare, Earth, Moon & Sun, Mondi sconosciuti ed Evolution; una nuova alternativa ai laboratorio di osservazione del Sole: “Stelle&Quiz”, una lezione interattiva che arricchisce una lezione dal vivo di domande e risposte.

Da segnalare anche il filmato Space Next-Destinazione Universo che offre uno straordinario sguardo sulle conquiste del passato, sulla scienza di oggi e sulle possibilità del domani così come si preannunciano grazie delle imprese spaziali private e i programmi di ricerca nazionali. Il risultato è un’esperienza immersiva che ci porta ad avventurarci fra i pianeti e nello spazio interstellare vivendo grandi emozioni, le stesse che animano generazioni di esploratori, scienziati e sognatori. Andiamo scoprire cosa c’è sempre al di là di confini sempre nuovi.

Programma

Venerdì 2 marzo, ore 21

Live: Il cielo di marzo Filmato: Dalla terra all’Universo
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Dalla terra all’Universo è un viaggio nell’Universo che parte dalla Terra per portarci alla scoperta di pianeti, stelle, galassie e altre meraviglie del Cosmo. Cosa c’è nell’Universo? In questo filmato realizzato dall’ESO (European Southern Observatory) ci avventuriamo in un viaggio sorprendente che parte dalla Terra per portarci alla scoperta di pianeti, stelle, galassie e altre meraviglie del Cosmo.

Sabato 3 marzo, ore 17.30

Live: Le Favole Celesti Filmato: Evolution - L’origine della vita
Le Favole Celesti:
C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Storie di stelle,favole celesti…dedicate a tutti i bambini da 0 a 99 anni!
Evolution-L’origine della vita, dalla formazione dell’Universo alla vita sulla Terra come la conosciamo oggi.

Domenica 4 marzo

ore 16
Live: il Cielo di marzo Filmato: Earth, Moon and Sun
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.
ore 17.30
Live: Le favole celesti Filmato: Stars
Le favole celesti:
C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Storie di stelle,favole celesti…dedicate a tutti i bambini da 0 a 99 anni!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 9 marzo, ore 21

Live: Il Cielo di marzo Filmato: Due piccoli pezzi di vetro
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell’Universo. Fra storia e scienza, continuando a scrutare il cielo, “Due piccoli pezzi di vetro” ci accompagna in un grande viaggio che ci riserva ancora molte sorprese.

Sabato 10 marzo, ore 17.30

Live: Il Sistema Solare Filmato: Evolution - L’Origine della vita
Il Sistema Solare: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontnai: il Sistema solare è una famiglia numerosa, variegata e…che occupa molto spazio. La andremo a scoprire facendo un viaggio a tappe che ci permetterà di rispondere a molte domande.
Evolution-L’origine della vita, dalla formazione dell’Universo alla vita sulla Terra come la conosciamo oggi.

Domenica 11 marzo

ore 16
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Le Favole Celesti Filmato: Stars
Le Favole Celesti:
C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Storie di stelle,favole celesti…dedicate a tutti i bambini da 0 a 99 anni!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 16 marzo, ore 21

Live: Il Cielo di marzo Filmato: Dalla Terra all’Universo
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Dalla Terra all’Universo è un viaggio nell’Universo che parte dalla Terra per portarci alla scoperta di pianeti, stelle, galassie e altre meraviglie del Cosmo. Cosa c’è nell’Universo? In questo filmato realizzato dall’ESO (European Southern Observatory) ci avventuriamo in un viaggio sorprendente che parte dalla Terra per portarci alla scoperta di pianeti, stelle, galassie e altre meraviglie del Cosmo.

Sabato 17 marzo

ore 16
Starry Dome: show in English
The seasonal sky + the full dome video “Stars”
ore 17.30
Live: I cieli della Divina Commedia + Due piccoli pezzi di vetro
Il cielo di cui sono private le anime dell’Inferno, il cielo dell’emisfero australe visibile dal monte del Purgatorio, il cielo come meccanismo dai movimenti concentrici del Paradiso: sono I Cieli della Divina Commedia.
Dai gironi infernali ai cieli paradisiaci scopriremo che la volta celeste è una presenza costante nell’opera di Dante Alighieri. Dalle osservazioni più semplici, al riconoscimento di pianeti e costellazioni fino a giungere all’interpretazione del cosmo, descrivendolo secondo il modello geocentrico: la Divina Commedia è anche un incredibile viaggio fra le stelle.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell’Universo. Due piccoli pezzi di vetro puntati verso il cielo per cambiare la storia dell’umanità: furono le lenti che Galileo Galilei usò per costruire il proprio cannocchiale. Fra storia e scienza, continuando a scrutare il cielo, “Due piccoli pezzi di vetro” ci accompagna in un grande viaggio che ci riserva ancora molte sorprese.

Domenica 18 marzo

ore 16
Live: Storie e viaggi con la Stella Polare Filmato: Stars
Storie e viaggi con la Stella Polare:
Con lo sguardo puntato verso la stella Polare andiamo a scoprire quali sono le stelle che non sorgono e che non tramontano mai, che sono cioè sempre presenti nel nostro cielo.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Earth, Moon and Sun
Il Sistema Solare: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontnai: il Sistema solare è una famiglia numerosa, variegata e…che occupa molto spazio. La andremo a scoprire facendo un viaggio a tappe che ci permetterà di rispondere a molte domande.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.

Venerdì 23 marzo, ore 21

Live: Il cielo di marzo Filmato: Mondi Sconosciuti
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Mondi sconosciuti spiega come siamo riusciti a scoprire l’esistenza di pianeti in orbita attorno ad altre stelle nonostante le grandi distanze che ci separano da essi. Attraverso soluzioni ingegnose, come il metodo della velocità radiale che studia lo spettro delle stelle o il metodo dei transiti, abbiamo individuato pianeti giganti di gas come Giove o rocciosi ma incandescenti e ricoperti di lava. In modo semplice e con gli effetti speciali della tecnologia digitale del Planetario di Padova, scopriremo i segreti di questi pianeti lontani...in attesa di trovare il primo pianeta extrasolare simile alla nostra Terra.

Sabato 24 marzo, ore 17.30

Live: Storie e viaggi con la Stella Polare Filmato: Stars
Storie e viaggi con la Stella Polare:
Con lo sguardo puntato verso la stella Polare andiamo a scoprire quali sono le stelle che non sorgono e che non tramontano mai, che sono cioè sempre presenti nel nostro cielo.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 25 marzo

ore 16
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Le Favole Celesti Filmato: Stars
Le Favole Celesti:
C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Storie di stelle,favole celesti…dedicate a tutti i bambini da 0 a 99 anni!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 30 marzo, ore 21

Live: Il cielo di marzo Filmato: Dalla Terra all’Universo
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Dalla Terra all’Universo è un viaggio nell’Universo che parte dalla Terra per portarci alla scoperta di pianeti, stelle, galassie e altre meraviglie del Cosmo. Cosa c’è nell’Universo? In questo filmato realizzato dall’ESO (European Southern Observatory) ci avventuriamo in un viaggio sorprendente che parte dalla Terra per portarci alla scoperta di pianeti, stelle, galassie e altre meraviglie del Cosmo.

Sabato 31 marzo, ore 17.30

Live: Tutti i Colori delle Nebulose Filmato: Stars
Tutti i Colori delle Nebulose: gas, polvere e colori raccontano il destino delle stelle. Alcune ospitano la formazione di nuove stelle, altre invece sono la traccia, ciò che resta di stelle giunte al termine del proprio percorso evolutivo. Leggiamo la loro storia attraverso i colori e la radiazione che da queste vaste nuvole gassose arriva fino a noi. “Tutti i colori delle nebulose” ci porterà a conoscere e ad ammirare questi variopinti protagonisti della Via Lattea.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 1 aprile

ore 16
Live: Il cielo di marzo Filmato: earth, Moon and Sun
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Earth, Moon and Sun: Un filmato che ci permette di esplorare le relazioni fra la Terra, la Luna e il Sole con l’aiuto del Coyote. Osserveremo i movimenti apparenti del Sole e della Luna in cielo così come li vediamo dalla superficie della Terra, ma cambieremo spesso punto di vista: andando nello spazio scopriremo come si muovono la Terra e la Luna e quali sono le conseguenze. Risponderemo a molte domande: perché il Sole è caldo? Di cosa è fatta la Luna? Perché in cielo il Sole e la Luna sembrano avere le stesse dimensioni? Come facciamo a capire che è la Terra a girare intorno al Sole?
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Evolution - L’origine della vita
Il Sistema Solare: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontnai: il Sistema solare è una famiglia numerosa, variegata e…che occupa molto spazio. La andremo a scoprire facendo un viaggio a tappe che ci permetterà di rispondere a molte domande.
Evolution-L’origine della vita, dalla formazione dell’Universo alla vita sulla Terra come la conosciamo oggi.

Biglietti

Ingresso intero: 8 euro
Ingresso ridotto (per per under 18 e over 65 anni, studenti universitari): 6 euro
L’ingresso è gratuito per gli accompagnatori di portatori di handicap e per i bambini minori di 6 anni, tenuti in braccio.
Abbonamento per 10 ingressi, valido per 12 mesi: 50 euro
Per i Gruppi con prenotazione: Ingresso per gruppi fino a 30 persone: 150 euro; 5 euro per ogni ulteriore persona; ingresso gratuito per un accompagnatore ogni 30 persone.
Per le Scuole e Centri Estivi con prenotazione: Ingresso per le scuole (*) fino a 30 persone: 150 euro; 5 euro per ogni ulteriore persona; biglietto gratuito per un docente ogni 15 studenti.

Attività complementari di osservazione del Sole e delle Stelle: Informazioni in Segreteria

Informazioni

Segreteria - Planetario di Padova
via A. Cornaro 1/B
35128 Padova (PD)
tel: 049.773677
web: www.planetariopadova.it
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario segreteria

dal lunedì al sabato
dalle 9 alle 12; dalle 16.30 alle 19.30

_______________________________________________________________________________________________________________________

 

Cerca

18-07-2018
19-07-2018
  • A pochi passi dal centro storico

     

  • Connessione Wi-Fi gratuita

     

  • A 30 km da Venezia

 
  • Sconto Online EDEN20 MARZO 2018
  • 20% su listino
  • Lo sconto si applica se la prenotazione viene eseguita tramite il booking online (inserendo il codice sconto EDEN20) o tramite la form contatti (in automatico) Non cumulabile con altre promozioni

 

 
  • Accoglienza ospedaliera
  • Sconti speciali
  • Richiesto certificato di ricovero e minimo 2 notti di pernottamento
  • Chiedi disponibilità e compila il form contatti (inserendo nella richiesta ACCOGLIENZAOSPEDALE